Cercare un professionista nell’ambito

del sostegno e delle relazioni d’aiuto

non è facile e bisogna essere cauti e

prudenti.

L’offerta nella professioni di aiuto è molto vasta e non è facile orientarsi. Personalmente lavoro in rete con altri professionisti, psicoterapeuti, avvocati, psicologi, mediatori familiari e counselor. Soprattutto lavoro con la supervisione di altri esperti. La cura della tua interiorità, della tua anima è una priorità degna del massimo rispetto. Metto di seguito dei criteri che possono esserti di ulteriore aiuto. 1) Conoscere o informarsi sugli ambiti di competenza delle varie professioni cercando di comprendere quale è la più adeguata al bisogno o alla richiesta personale. 2) Se la vostra richiesta è orientata verso un esperto in relazioni d’aiuto o un mediatore familiare cercate in questo ambito persone adeguatamente preparate, valutando il tipo di orientamento e le scuole di provenienza, nonchè la rete professionale di appartenenza. Nell’ambito delle professioni non regolamentate come i counselor o i mediatori familiari è di notevole importanza l’appartenenza ad una rete o associazione, perchè significa che il professionista è obbligato al rispetto di un codice deontologico, a corsi di aggiornamento e ad una supervisione del proprio operato. Questo garantisce non solo la serietà e l’impegno del professionista, ma anche voi e i vostri interessi.

Criteri guida per una buona scelta 

Non possiamo dirigere il vento, possiamo orientare le vele.
Brunella Libutti

Cercare un professionista nell’ambito del

sostegno e delle relazioni d’aiuto non è

facile e bisogna essere cauti e prudenti.

L’offerta nella professioni di aiuto è molto vasta e non è facile orientarsi. Personalmente lavoro in rete con altri professionisti, psicoterapeuti, avvocati, psicologi, mediatori familiari e counselor. Soprattutto lavoro con la supervisione di altri esperti. La cura della tua interiorità, della tua anima è una priorità degna del massimo rispetto. Metto di seguito dei criteri che possono esserti di ulteriore aiuto. 1) Conoscere o informarsi sugli ambiti di competenza delle varie professioni cercando di comprendere quale è la più adeguata al bisogno o alla richiesta personale. 2) Se la vostra richiesta è orientata verso un esperto in relazioni d’aiuto o un mediatore familiare cercate in questo ambito persone adeguatamente preparate, valutando il tipo di orientamento e le scuole di provenienza, nonchè la rete professionale di appartenenza. Nell’ambito delle professioni non regolamentate come i counselor o i mediatori familiari è di notevole importanza l’appartenenza ad una rete o associazione, perchè significa che il professionista è obbligato al rispetto di un codice deontologico, a corsi di aggiornamento e ad una supervisione del proprio operato. Questo garantisce non solo la serietà e l’impegno del professionista, ma anche voi e i vostri interessi.

Criteri guida per una buona scelta 

Non possiamo dirigere il vento possiamo orientare le vele
© Brunella Libutti
Brunella Libutti